Curiosità

Sette mesi di distruzione e morte: la profezia di Nostradamus lascia senza fiato

profezia di nostradamus

La guerra tra la Russia di Putin e Ucraina di Zelensky non si ferma e chi teme che possa essere questa la premessa della Terza guerra mondiale (o Apocalisse nucleare) certo non può esser rassicurato dagli spiragli di pace che qua e là si aprono, salvo poi non concretizzarsi, per ora, in qualcosa di concreto. A peggiorare questi stati d’ansia, per coloro che ci credono, le nuove rilettura delle profezie di Nostradamus (già ne erano uscite alcune: come queste), astrologo e veggente francese vissuto nel Cinquecento.

Guerra Russia Ucraina, profezia di Nostradamus sul 2023: “Sette mesi di distruzione e morte”

Ovviamente questi scenari di guerra nucleare sono per chi crede nelle profezie, che, come si sa, non hanno nulla di scientifico e molte persone le leggono più come per curiosità e suggestione che per reali convinzioni. Ad ogni modo, pare che Nostradamus o Michel de Notre Dame che si voglia avesse predetto una guerra catastrofica non nel 2022, ma bensì nel 2023.

Un conflitto di sette mesi con “fame, fuoco, sangue, peste e una doppia dose di tutti i disastri”, riporta Io Donna secondo cui per il 2022 intanto sono profetizzate “una serie di altre catastrofi terribili.

Tra queste piacevoli new entry ci sarebbero una massiccia caduta di asteroidi, una pesantissima inflazione e – udite udite – anche le macchine ci si rivolteranno contro”. Previsioni contenute nel manuale di Nostradamus, Profezie, volume del 1555 con 947 quartine sul futuro dell’umanità.

Il profeta francese parla anche di “fuoco celeste sull’edificio reale e qui c’è chi ha collegato questa visione agli ordigni nucleari e dunque allo spettro della terza guerra mondiale. Ma, la speranza di tutti è che infine i venti di pace prevarranno portando presto a una soluzione del conflitto tra la Russia di Putin e l’Ucraina.

Chi era Nostradamus?

Nostradamus, pseudonimo di Michel de Nostredame, alle volte Notre Dame in francese o Miquèl de Nostradama in occitano, raramente Michele di Nostradama in italiano seicentesco (Saint-Rémy-de-Provence, 14 o 21 dicembre 1503 – Salon-de-Provence, 2 luglio 1566), è stato un astrologo, scrittore, farmacista e speziale francese.

È considerato da molti come uno tra i più famosi e importanti scrittori di profezie della storia. È famoso principalmente per il suo libro Le Profezie, che consiste di quartine in rima, raccolte in gruppi di cento, nel libro Centuries et prophéties (1555).

I sostenitori dell’attendibilità di queste profezie attribuiscono a Nostradamus la capacità di aver predetto un incredibile numero di eventi nella storia del mondo, tra cui la rivoluzione francese, la bomba atomica, l’ascesa al potere di Adolf Hitler e gli attentati dell’11 settembre 2001. Nessuno ha tuttavia mai dimostrato di poter ricavare dalle quartine di Nostradamus dati attendibili per la previsione del futuro.

Si rileva infatti che queste predizioni altro non sono che esempi di chiaroveggenza retroattiva. In altri termini, le quartine sono scritte in un modo così ambiguo che chiunque, a posteriori, può leggere o interpretare in esse ciò che meglio crede.

«Nostradamus non ha mai veramente previsto alcun evento futuro. Infatti le uniche volte in cui ha indicato una data precisa per le sue profezie si è clamorosamente sbagliato: in una prevedeva nel 1792 il culminare di una lunga e selvaggia persecuzione religiosa che non c’è mai stata, in un’altra la fine del mondo per il 1999».